Progettare un nuovo alimento: dal concept allo scaffale

Premessa
Realizzare un nuovo prodotto non è cosa facile. E’ necessaria una ottimizzazione dei processi già in essere per valutarne la produttività ed eventualmente migliorarla o variarla a seconda di quello che l’azienda intende realizzare. Concepito il prodotto è necessario industrializzarlo e immetterlo nel mercato. Tutte queste fasi richiedono tempo, energie e soprattutto competenze che l’azienda deve possedere o reperire dal mercato.
Obiettivo

Fornire all’azienda alimentare gli strumenti teorici ed operativi per ideare e produrre un nuovo alimento valutandone tutti gli aspetti critici: dalla rintracciabilità all’analisi dei costi, allo studio del packaging idoneo, al mercato di riferimento fino alla logistica da adottare.

Descrizione contenuti

Il concept: vengono valutate le potenziali aree di opportunità dell’azienda anche dando indicazioni di come effettuare una selezione dei fornitori dei diversi servizi necessari. Verranno forniti elementi di valutazione di shelf life di prodotto. In questa sezione vengono anche forniti gli strumenti per l’analisi dei costi.

La fase pilota: vengono forniti gli strumenti per trasformare il concept in vari prototipi sia con l’utilizzo degli impianti dell’azienda che con eventuali impianti-pilota di fornitori esterni. Viene inoltre spiegato come devono essere realizzate le prove, per facilitare il trasferimento verso la produzione e la verosomiglianza del risultato finale.

La scelta del packaging: vengono forniti strumenti per la ricerca dei materiali di imballaggio più idonei al contatto con il nuovo alimento e le relative macchine di confezionamento..

L’industrializzazione: viene infine illustrato come trasferire il prodotto in scala industriale per lotti di prova: raggiungimento degli obiettivi di qualità, test di industrializzazione, valutazioni sensoriali in comparazione con prodotti analoghi presenti sul mercato.

Il mercato di riferimento e la logistica distributiva: vengono forniti le basi teoriche e pratiche per la redazione di un piano marketing al fine di immettere sul corretto mercato il nuovo prodotto. Vengono altresì sommariamente trattate le principali problematiche legate alla logistica e alla distribuzione di un prodotto alimentare.

Programma

Il concept

  • Aree di opportunità interne ed esterne all’azienda
  • Analisi dei costi
  • Lo studio della shelf life
  • La selezione del fornitore di materie prime, di imballi, di impianti tecnologici

La fase pilota

  • Dal concept al prototipo
  • La conduzione delle prove di prodotto
  • La determinazione del costo di prodotto

La scelta del packaging

  • I principali tipi di packaging alimentare
  • I materiali innovativi nel packaging alimentare
  • Packaging e prodotto: come effettuare la scelta

L’industrializzazione

  • Il trasferimento del prodotto su scala industriale:
  • La creazione di lotti di prova
  • Il raggiungimento degli obiettivi di qualità
  • I test di industrializzazione
  • Valutazioni sensoriali, anche in comparazione con altri prodotti analoghi

Il mercato di riferimento e la logistica distributiva

  • Il piano di marketing: le fasi per la stesura
  • Cenni di web marketing
  • La logistica: gestione dei magazzini, trasporto e distribuzione sul mercato di riferimento

Sono previste delle applicazioni pratiche in funzione delle problematiche presenti nelle aziende partecipanti all’intervento.

 

Durata
40 - 60 ore
Richiedi maggiori informazioni